Modi per facilitare il contatto con il CAV

Servizio di accoglienza e ascolto presso l'Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo

Lo sportello di primo ascolto presso il nuovo l’Ospedale Papa Giovanni è stato riaperto il 24 giugno 2013 presso la Divisione Ostetricia Ginecologia, Torre 1 Piano terra, ingresso 9 ambulatorio n.123.

In questo spazio siamo presenti tutti i martedì dalle 9.00 alle11.30, in contemporaneamente con l’ambulatorio ospedaliero di richiesta di I.V.G.

Nell’arco dell’anno 2019 in questo spazio abbiamo ricevuto, ascoltato e aiutato 10 donne erano tra la quinta e l’ottava settimana di gravidanza di 9 non abbiamo più avuto notizie 1 invece ha deciso per l’IVG.

Dal Gennaio 2019 l’ASST ha eletto nuovi direttori responsabili. Il direttore sociale in carica è il Dr. Fabrizio Limonta al quale abbiamo fatto richiesta varie volte di un incontro ma per ora non è stato ancora possibile. Le nostre richieste hanno lo scopo di organizzare meglio ed in modo più efficace il ricevimento delle donne presso lo sportello messo a nostra disposizione ed anche il rinnovo della Convenzione.

E’ stato rinnovato il contratto di pubblicità presso l’Ospedale per l’anno 2019 fino a luglio 2020.

 

Servizio di accoglienza e ascolto presso il consultorio familiare ASST di Bergamo

La convenzione con il Consultorio familare ASST di Bergamo è la stessa dell'ospedale, è stata firmata e stabilisce la presenza del CAV all'interno del Consultorio Familiare di Via B. go Palazzo 130. Dal 10 giugno 2010, una volta alla settimana (il giovedì), un’operatrice del Centro è in Consultorio per ascoltare le utenti. Anche in questa sede l'affluenza delle utenti è scarsa: nell'anno 2018 abbiamo ricevuto 4 donne.

La Convenzione è stata stipulata nel maggio 2017 ed a una durata fino il 31/12/2018.

 

 

S.O.S. VITA

Per aiutare chi sta vivendo una gravidanza difficile esiste il servizio nazionale SOS VITA che risponde al numero verde 800.813.000 gratuito ricevendo le richieste di aiuto delle mamme in difficoltà 24 ore su 24 e smistandole ai CAV delle città di competenza. Il CAV contatta la donna e avvia la relazione di aiuto. Nell’anno 2019 abbiamo ricevuto 1 segnalazione.

 

Reti di collaborazione

Siamo in contatto con:

  • il Consultorio Diocesano, con il quale collaboriamo per visite mediche, consulti legali, consulenze familiari.
  • Collaboriamo con il Consultorio Familiare Asst di Bergamo e altri Consultori in Provincia.
  • Collaboriamo con l’Unità Operativa Minori del Comune di Bergamo con la quale abbiamo un documento concordato per regolare i rapporti fra gli enti.
  • Collaboriamo con il PASS, Porta di Accesso ai Servizi Sociali, del Comune di Bergamo.
  • Collaboriamo con l’Associazione Aiuto Donna Uscire dalla Violenza, per le problematiche delle donne maltrattate e violentate.
  • Collaboriamo annualmente con il Banco Farmaceutico per la raccolta di prodotti per l’infanzia.
  • Collaboriamo da cinque anni con la Fondazione Rava per la raccolta dei prodotti per l’infanzia.
  • Collaboriamo con la Caritas per l’accoglienza abitativa e per casi particolarmente bisognosi.
  • Collaboriamo attivamente con la CGIL e la CISL per la ricerca del lavoro ed anche per l’informazione sugli aiuti statali e l’avvio di pratiche.
  • Collaboriamo in rete con alcune parrocchie della Diocesi e della Provincia.
  • Collaboriamo con i Frati Cappuccini della Parrocchia dell’ospedale Papa Giovanni XXIII.

 

Progetti per il futuro

  • Ottimizzare il servizio, rendendolo sempre più in linea con i bisogni reali delle utenti.
  • Proseguire tutte quelle collaborazioni in atto con Enti e Associazioni che condividono la nostra finalità e fanno rete per aiutare in modo trasversale le utenti.
  • Continuare il dialogo e sollecitare l’Istituzione locale per creare soluzioni abitative per donne con figli che necessitano di accoglienza anche solo per brevi periodi.
  • Proseguire la collaborazione e la convenzione con l’ospedale Papa Giovanni XXIII ed il Consultorio Asst di Bergamo.
  • Sensibilizzare l’opinione pubblica sulla nostra mission
  • Continuare l’azione pubblicitaria informativa presso l’Ospedale Papa Giovanni XXIII

 

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione.
Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.